CONCIMARE IL PRATO: CONSIGLI PER TUTTE LE STAGIONI


28/07/2020 Categoria: Consigli dall'esperto

Concimare il prato da inverno a estate

Come concimare il prato per arrivare ad agosto con un manto erboso in condizione ottimale.



Concimare il prato significa mantenerlo in salute.
Concimare nel modo giusto significa regalarsi il piacere di un prato rigoglioso, sano e bello da vedere per tutta l’estate.

In questo articolo proponiamo indicazioni precise su come concimare il prato nel modo giusto e su quali prodotti utilizzare.


Il muschio va bene solo quando sta nel bosco


In un prato, il muschio cresce rubando lo spazio e le sostanze nutritive dell’erba, quindi dobbiamo prendere le misure necessarie per eliminarlo alla fonte.

Il muschio nasce dall’umidità stagnante che caratterizza zone d’ombra e terreni argillosi. Spesso queste condizioni si manifestano a causa di sementi o di concimi poco adatti.

Il modo più facile di combattere il muschio è usare appunto i concimi più adatti: per questo consigliamo l’uso di una concimazione con fertilizzante a base di ferro (K-FERRO). Aspettiamo poi che il muschio sia secco (ci vorranno 10-15 giorni) ed asportiamolo con un rastrello o un arieggiatore.
Qualora ci fossero delle porzioni di prato “vuote”, le possiamo ripristinare con il miscuglio adatto RESISTENTE 3.
Se il problema persiste probabilmente ci troviamo di fronte ad un problema di compazione del terreno, in questo caso la soluzione é la carotatura ed apportare sabbia silicea.


Autunno: come rendere fertile il terreno

Proprio come noi, anche i prati soffrono lo stress, che può avere molte cause (es. sbalzi di temperatura, siccità, freddo).
Un prato sottoposto a stress perde di fertilità e riduce le attività vegetative: nel concreto questo si può tradurre in diradamenti e/o ingiallimenti del manto erboso, come anche perdita di turgore e appassimento.

Per questo, prima della fine dell’inverno è importante curare anche la fertilità del nostro prato. Possiamo farlo facilmente con una concimazione organica a base di BIO-ORGANIK: si tratta di un concime organo-minerale vegetale con matrice di borlanda di bietola, ricco di acidi umici e fulvici e ideale per tutte le colture.


Primavera ed estate: un prato ben nutrito è un prato felice!


Con l’arrivo della primavera, arriva anche il momento di dare al prato il giusto nutrimento.
In questo periodo dell’anno il nostro prato ha bisogno di azoto: come abbiamo spiegato qui, l’azoto favorisce la produzione di clorofilla e la formazione di nuovi germogli.

Ricordiamoci però di non usare concimi agricoli o concimi con azoto a pronto effetto. Usiamo invece concimi a cessione controllata: così facendo eviteremo l’inquinamento e sprechi dovuti alla dilavazione dell’azoto, garantendo una crescita controllata del manto. In quest’ottica, consigliamo di usare K-GREEN FAST 26.5.11.

In prossimità dell’estate dovremo poi cominciare a limitare l’apporto di azoto e passare a una concimazione potassica: passiamo quindi al K-GREEN PRE STRESS 13.5.26.


ATTENZIONE! Mai come in questo periodo dell’anno i tagli sono fondamentali: ricordiamo di verificare l’affilatura della lama con regolarità e di tagliare l’erba almeno una volta ogni 7 giorni. Non tagliamo mai più di un terzo dell’altezza totale dell’erba, e mai sotto i 5-6 centimetri.


Con i primi caldi, dobbiamo fare attenzione alle malattie che il nostro prato può contrarre. Usiamo regolarmente (ogni 15-20 giorni) concimi con fosfiti potassici (K-GREEN FOS-K), per stimolare le piante e l'erba a produrre autonomamente i meccanismi di autodifesa necessari a proteggersi.


Un ultimo consiglio: dopo ogni concimazione, ricordiamoci di fare SEMPRE una breve irrigazione.


Vuoi maggiori informazioni su come concimare il tuo prato?

Contattaci e iscriviti alla nostra newlsetter per ricevere le ultime novità!


Condividi: