STAGIONE CHE VAI CONCIME PER PRATO CHE TROVI...


07/10/2019 Categoria: Consigli dall'esperto


La domanda che chiunque desideri un prato rigoglioso si pone è: esiste un metodo ideale per concimare il terreno?


La risposta è “sì” e sostanzialmente richiede di seguire i ritmi naturali delle stagioni supportando il prato nel modo più opportuno. Vediamo di seguito quali sono i consigli di utilizzo del concime per prato stagione per stagione.


Innanzitutto dobbiamo distinguere tra i concimi semplici, in cui è presente un solo elemento dai concimi complessi in cui sono presenti due o più elementi.


Tra quelli complessi rientrano i concimi ternari, cioè prodotti di natura chimica indicati con la sigla NPK. Il titolo di un concime ternario è contrassegnato da tre numeri. Il primo indica la percentuale in peso di azoto (N), il secondo di fosforo (P), il terzo di potassio (K). Un concime ternario ad esempio, 20 20 25, possiede il 20% di N, il 20% di P e il 25% di K.


Inoltre un concime può essere a pronto effetto o lenta cessione. Il primo mette a disposizione gli elementi nutritivi in brevissimo tempo, causando picchi di crescita del prato (tanta erba da tagliare) e lasciandolo poi sfibrato, dopo qualche settimane, quando il sue effetto sarà terminato; inoltre parte degli elementi nutritivi va perso per dilavamento creando, oltretutto, inquinamento. I concimi a pronto effetto sono quelli più economici.
Mentre i concimi a lenta cessione, in particolare della parte azotata, rilasciano gli elementi fertilizzanti in modo regolare e costante, somministrando al tappeto erboso il giusto apporto di nutrienti per un periodo di circa 60/90 gg.



Scegli sempre concimi a lenta cessione per il tuo prato!


Il tema nell’identificazione del concime per prato più indicato è quello della giusta scelta degli elementi nutritivi in ogni stagione.


PRIMAVERA

In primavera il prato necessita di un concime con un alto titolo in azoto perché è quello in grado di fornire una spinta vegetativa migliore dopo l'inverno, ed ha un effetto rinverdente. Un esempio di prodotto che consigliamo è K-Green FAST 26.5.11

ESTATE
In estate è preferibile ridurre l'azoto e aumentare il potassio, al fine di rendere la pianta più coriacea, cioè più resistente agli stress termici e idrici tipici del periodo estivo. Un esempio di prodotto che consigliamo è K-Green PRESTRESS 13.5.26


AUTUNNO
In autunno si ritorna alla concimazione azotata per favorire una ripresa vegetativa del prato dopo gli stress tipici del periodo estivo. Un esempio di prodotto che consigliamo è K-Green FAST 26.5.11 oppure un prodotto bilanciato come K-Green up 14.0.16


INVERNO
In inverno analogamente all’estate è consigliabile supportare la pianta con il potassio. Consigliamo, pertanto, K-Green PRESTRESS 13.5.26 o K-Green S14 che, oltre a fornire un elevato apporto di potassio, introduce una novità, il calcio, elemento che amplifica la capacità del prato di sopportare inverni rigidi e contiene zolfo in abbondanza, elemento che ha il compito di acidificare il terreno.


Tutti i fertilizzanti della linea K-Green di Adriatica S.p.A. sono 100% lenta cessione della parte azotata, garantendo una durata di circa 60/90 gg.



È sempre la stagione giusta per cominciare con una concimazione metodica del prato.


Buon lavoro!





Condividi: